Competenza e responsabilità, per una gestione etica delle risorse umane

Efficientare e migliorare la gestione del personale in azienda significa anche definire buone pratiche di comportamento che favoriscano il rispetto dei singoli individui, garantiscano la coerenza tra mission, vision e obiettivi d’impresa, costruiscano un ambiente di lavoro sano e produttivo, nel quale ogni attore (dipendenti, clienti, partner, fornitori ecc.) si senta coinvolto, in parallelo ai principi del welfare aziendale.

Cosa significa fare gestione etica per un HR

Per mettere in pratica quanto appena detto, serve una gestione etica delle risorse umane, che si declina innanzitutto nella valorizzazione del contributo e del carattere di ciascun collaboratore, nonché nel trattamento paritario di tutti gli stakeholder, riconoscendone e rispettandone le diversità culturali, di genere e di opinione.

L’obiettivo di una gestione etica del comparto HR è dunque quello di costruire un clima positivo e propositivo in azienda, che promuove l’interazione e l’integrazione tra persone e comparti, facilita i flussi di lavoro e il corretto inquadramento delle risorse, contribuisce in modo determinante a migliorare le performance d’impresa e la soddisfazione complessiva di tutte le parti in causa.

Concretamente, cosa è possibile fare per raggiungere questo obiettivo?

La formazione dei dipendenti, soprattutto se mirata a rafforzare il team building, offre sempre spunti interessanti, così come un piano per migliorare la comunicazione interna e la definizione di un codice di comportamento comune.

Tutte le competenze e le responsabilità di una buona gestione

Un responsabile HR, per svolgere al meglio i suoi compiti, deve in primo luogo promuovere la collaborazione tra i diversi dipendenti, coinvolgendo nei flussi decisionali i suoi sottoposti e interpellando i responsabili delle diverse aree aziendali al fine di stabilire policy condivise.

È poi importante che sviluppi competenze specifiche nella gestione dei conflitti che inevitabilmente si generano nelle realtà lavorative, che abbia abilità comunicative supportate dalla massima trasparenza e onestà nel dialogo con ciascun dipendente.

Questo rafforza la sua leadership e garantisce la costruzione di un rapporto fiduciario tra azienda e lavoratori, che porta benefici sia a livello produttivo sia a livello relazionale.

Il traguardo di un codice etico aziendale

Il codice etico aziendale è lo strumento capace di riassumere tutte le buone pratiche per la gestione etica delle risorse umane e lo sviluppo di un ambiente di lavoro in cui vigono rispetto e considerazione per ogni figura.

Si tratta di un documento che definisce le norme sociali e morali cui tutti i dipendenti devono attenersi, identifica i principi di riferimento della realtà aziendale e individua percorsi e atteggiamenti concreti per rispettarli e perseguirli.

Il codice etico aziendale è scritto e promulgato dal management, ma nasce dall’inclusione e dal rispetto delle istanze umane, lavorative, sociali e morali di tutti i dipendenti: può essere rivisto e aggiornato nel tempo, si fonda generalmente sui principi di equità, uguaglianza, trasparenza, riservatezza, tutela della persona e dell’ambiente. Inoltre deve rispettare i principi del CCNL, dello Statuto dei lavoratori, del Codice civile e della normativa nazionale vigente.

Si tratta di un atto completamente volontario, non obbligatorio, e per questo dal valore intrinseco ancora maggiore, poiché esplica la visione – etica per l’appunto – che l’azienda ha del suo operare.

Scopri come registrare la tua organizzazione su EGS Portal per ottenere la tua Dichiarazione ESG e comunicare i tuoi risultati e le tue azioni in ambito di sostenibilità.

ESG Portal

Crea e pubblica la tua Dichiarazione ESG e ricevi un Rating di Sostenibilità compilando questionari basati su schemi internazionali

Informazioni e contatti

ESG Portal Benefit Corporation

Via Ippodromo, 7 - 20151 Milano, Italy

P.IVA IT11344330961

R.E.A. MI 2596349

Cap. Soc. € 100.000

Copyright © 2021 - All rights reserved